+39 075 572 22 71 info@perugiamusicaclassica.com

Sabato 18 gennaio 2020, ore 17:30 – Perugia, Sala dei Notari

ALESSANDRO TAVERNA, pianoforte

Una grande epopea musicale e una storia familiare si intrecciano in questo incandescente programma del giovane e affermatissimo Alessandro Taverna, nei 200 anni dalla nascita della più grande protagonista della Romantik tedesca.

PROGRAMMA

Clara Wieck-Schumann: 
Scherzo n. 1 in re minore op. 10
Scherzo n. 2 in do minore op. 14

Robert Schumann:
Humoreske in si bemolle maggiore op. 20

Johannes Brahms:
Selezione di Danze ungheresi
Variazioni su un tema di Paganini op. 35 (I e II libro)

Saranno in molti a ricordare il primo concerto a Perugia (Basilica di San Pietro, 2017) del pianista veneziano Alessandro Taverna, con pagine di Bach e César Franck. Nel frattempo, l’artista – 3° Premio nel 2009 al prestigioso Concorso Internazionale di Leeds in Inghilterra – ha continuato a consolidare la sua reputazione a livello nazionale e internazionale, esibendosi in importanti sale, come il Teatro alla Scala di Milano, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro La Fenice di Venezia, Musikverein di Vienna, Berlin Konzerthaus, Gasteig di Monaco, Wigmore Hall e Royal Festival Hall di Londra, Bridgewater Hall (Manchester), Salle Cortot (Parigi), Philharmonic Hall di Liverpool, Musashino Hall (Tokyo), DR Koncerthuset (Copenaghen), Auditorium Parco della Musica di Roma e Linder Auditorium (Johannesburg).Come solista, si è esibito con rinomate orchestre europee e statunitensi (Filarmonica della Scala, Münchner Philharmoniker, Royal Philharmonic Orchestra, Minnesota Orchestra, Royal Liverpool Philharmonic, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Bournemouth Symphony, Filarmonica di Bucarest, Scottish Chamber e Sinfonica Nazionale Danese, sotto la guida di direttori autorevoli come Lorin Maazel, Riccardo Chailly, Fabio Luisi, Daniel Harding, Michele Mariotti, Reinhard Goebel, Thierry Fischer, Pier Carlo Orizio, Roland Böer, Joshua Weilerstein, Claus Peter Flor e Daniele Rustioni.Ha compiuto i suoi studi con Laura Candiago Ferrari alla Fondazione “Santa Cecilia” di Portogruaro, perfezionandosi in seguito presso l’Accademia Pianistica di Imola con Franco Scala, Leonid Margarius, Boris Petrushansky e Louis Lortie, all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Sergio Perticaroli e alla Hochschule für Musik di Hannover con Arie Vardi.Attualmente insegna presso il Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste e all’Accademia “Santa Cecilia” di Portogruaro. Tra le sue incisioni discografiche sono da ricordare registrazioni per l’etichetta SOMM (Sonate di Nikolai Medtner e pagine di Debussy e Ravel), che tra pochi mesi verranno seguite da una serie di trascrizioni pianistiche.

Il programma del concerto è una rara occasione per ricordare il bicentenario (2019) della nascita di Clara Schumann, troppe volte ricordata come la “moglie di Robert” anziché creatrice di lavori di ottima fattura, come i due Scherzi, op. 10 e op. 14, che introducono la serata. Seguono una delle pagine più enigmatiche del marito Robert, l’Humoreske op. 20, e una seconda parte dedicata ad un Johannes Brahms in vena virtuosistica, una selezione delle popolarissime Danze ungheresi e i due Libri delle Variazioni su un tema di Paganini op. 35, apice temuto da ogni interprete per le sue eccezionali sfide tecniche. Persino Clara, confidente storica dell’amico, rimase interdetta davanti a tanta temerità.


Fondazione Perugia Musica Classica Onlus
Piazza del Circo, 6 06121 Perugia
C.FISC. 80053780542
P.IVA 02673290546


Amministrazione trasparente
PRIVACY POLICY

info@perugiamusicaclassica.com
direzartistica@perugiamusicaclassica.com
perugiamusicaclassica@pec.it

tel. +39 075 572 22 71
fax +39 075 572 52 64

Fondazione Perugia Musica Classica 2020