Concerti a Norcia

 

A Norcia è stato eseguito uno dei concerti più importanti della 72ª stagione della Sagra Musicale Umbra, con il Coro Canticum Novum, il Coro Giovanile Umbro (ARCUM) e l’Orchestra da Camera di Perugia, diretti da Fabio Ciofini. Dedicato al giovane compositore norvegese Ola Gjeilo, oggi fra le più prestigiose personalità nel mondo della musica corale d’ispirazione spirituale, il programma del concerto prevedeva la Sunrise Mass ed altri lavori sacri del suo repertorio.

Un altro imperdibile appuntamento è previsto per martedì 1° maggio 2018 alle 16:00 presso la Tensostruttura dello Stadio Comunale di Norcia, con Daniele di Bonaventura e l’Orchestra da Camera di Perugia alle prese con «Tango Suite, remembering Astor Piazzolla», in una dimensione, quella del bandoneon solista e dell’orchestra da camera, che resta la più suggestiva. Non a caso fu prediletta da Astor Piazzolla e spesso da lui scelta per i suoi concerti. Saranno eseguite musiche di Villoldo, Gardel, Piazzolla e di Bonaventura. Il concerto è a ingresso libero.

Laboratori nelle scuole di Norcia, Arrone e Montefranco

 

La Fondazione Perugia Musica Classica Onlus, che da oltre 10 anni ha a cuore i giovani attraverso la realizzazione di spettacoli musicali a loro dedicati, è presente a Norcia con dei laboratori rivolti agli studenti delle scuole primarie e secondarie da svolgere durante l’anno.

Il progetto si rivolge all’Istituto Onnicomprensivo “De Gaspero-Battaglia” – Norcia/Cascia, si articola in tre frasi ed è completamente gratuito per la scuola e gli studenti.

Spettacolo di presentazione: “I Tre Moschettieri”

Testo di Giorgio Donati liberamente tratto dall’omonimo romanzo di A. Dumas

Elaborazione musicale di Simone Frondini e Leonardo Ramadori

con

Giorgio Donati, regista, attore e tubi
Simone Frondini, oboe e tubi
Laura Mancini, percussioni e tubi
Gianni Maestrucci, percussioni e tubi
Leonardo Ramadori, percussioni e tubi

Athos, Portos, Aramis e D’Artagnan insieme alla coraggiosa Costanza,sono i protagonisti di questa versione di uno dei più famosi romanzi d’appendice francesi. Lo spettacolo che presentiamo prende spunto dalle tante letture che dal 1844 (prima pubblicazione del testo di Dumas) fino ad oggi sono state realizzate per il teatro, il cinema, i cartoni animati,  il musical, il fumetto. Una sintesi giocosa della ricca trama condurrà il pubblico in un percorso di avventure, duelli, storie d’amore, intrighi di palazzo e giochi musicali. L’estro comico di Giorgio Donati unito ai suoni non convenzionali dei musicisti (tubi e tanto altro) creano uno spettacolo musicale originale dalla forte connotazione comica.

Laboratorio “Musica senza Strumenti”

tenuto da Gianni Maestrucci e Stefano Olevano, sviluppato su circa 40 ore di lezione presso le scuole.

Si parte da una riflessione di carattere generale su domande che i bambini molto piccoli (e gli adulti molto curiosi!) si possono porre: Che cos’è la musica? Qual è stato il primo strumento musicale usato? Si può suonare anche senza gli strumenti musicali? Esiste il silenzio? Il viaggio inizia proprio dal primo strumento musicale, quello di cui siamo tutti dotati: la voce. Si prosegue esplorando i suoni che possiamo produrre con le mani, i piedi e le gambe e si arriva a utilizzare come strumento musicale il luogo nel quale si è (un teatro, una scuola, un auditorium). E dopo aver sentito come si fa, rimanendo comodamente seduti al proprio posto, si realizzano semplici ma sorprendenti giochi musicali.

Saggio-spettacolo finale “Musica senza Strumenti”

tenuto da Tetraktis Percussioni con gli allievi del laboratorio.

Un viaggio alla scoperta dei suoni della voce, del corpo e degli oggetti. Per realizzare questo percorso si utilizzano brani originali di Tetraktis Percussioni, brani tratti dalla musica popolare e brani del repertorio contemporaneo di grandi autori.

Tetraktis Percussioni:
Gianni Maestrucci
Laura Mancini
Leonardo Ramadori
Gianluca Saveri

Pin It on Pinterest