+39 075 572 22 71 info@perugiamusicaclassica.com

Domenica 12 gennaio 2020, ore 17:30 – Perugia, Sala dei Notari

EMMANUEL TJEKNAVORIAN, violino
AARON PILSAN, pianoforte

Astri nascenti del firmamento concertistico, Emmanuel Tjeknavorian e Aaron Pilsan ci presentano un programma di grande interesse e fascino che include l’ammaliante Sonata Op. 13 di Gabriel Fauré

A partire da questo evento e per tutta la stagione musicale, sarà possibile usufruire di un ticket sconto per il parcheggio del Mercato coperto al costo di euro 2.50 per un orario compreso dalle 16.00 alle 01.00. I ticket si possono acquistare direttamente alla biglietteria del concerto.

PROGRAMMA

Ludwig Van Beethoven: Sonata in fa maggiore per violino e pianoforte op. 24, “Primavera”

Franz Schubert: Rondò in si minore op. 70 (D. 895), “Rondeau brillant”

Gabriel Fauré: Sonata in la maggiore op. 13

Fritz Kreisler:  “Viennese Rhapsodic Fantasietta” (1942)

La presentazione del direttore artistico Enrico Bronzi, per impegni sopraggiunti, è stata posticipata al concerto del prossimo 1° febbraio.

Figlio d’arte, il 24enne Emmanuel Tjeknavorian è uno dei violinisti più richiesti della sua generazione, dopo essere venuto all’attenzione di un pubblico internazionale nel 2015, quando venne premiato al Concorso “Jean Sibelius”. Da allora è stato invitato a esibirsi come solista con rinomate orchestre europee e statunitensi (Gewandhausorchester, Mahler Chamber Orchestra, Filarmonica della Scala, London Symphony, Tonhalle di Zurigo, Deutsches Symphonie-Orchester Berlin, Filarmonica di San Pietroburgo, Wiener Symphoniker, Filarmonica di Helsinki e National Symphony di Washington), collaborando con direttori come Semyon Bychkov, Riccardo Chailly, Adam Fischer, Edward Gardner, Michael Sanderling e John Storgårds. Durante la stagione in corso, effettuerà il suo debutto con altre celebri formazioni (London Philharmonic, Philharmonia Orchestra, Konzerthausorchester Berlin, Accademia Nazionale di Santa Cecilia e Yomiuri Nippon Symphony) e prosegue la sua attività come il più giovane “artista in residenza” del Musikverein di Vienna e come membro della rassegna dei “Junge Wilde” (o Giovani Selvaggi) del Konzerthaus di Dortmund. Nato a Vienna, ove risiede tuttora, Tjeknavorian è stato avviato allo studio del violino dal padre armeno Loris – direttore e compositore – all’età di cinque anni, e suona un prezioso Stradivari del 1698.

Anche Aaron Pilsan, nato a Dornbirn in Austria, è salutato come uno dei pianisti maggiori della nuova generazione. Dopo gli studi compiuti al Mozarteum di Salisburgo, è stato segnalato come “Rising Star” dalla European Concert Hall Organization (ECHO) nel 2014 e si sta perfezionando attualmente con Lars Vogt. È già presente nei maggiori centri musicali europei, sia come solista sia come camerista in compagnia dello stesso Tjeknavorian, del violoncellista Kian Soltani, della violinista Isabelle Faust e del Quartetto di Cremona.

Il programma della serata ha subito qualche modifica, rispetto a quello annunciato nel programma generale. Gli artisti iniziano ora con una delle pagine più celebri di Ludwig van Beethoven, la Sonata in fa maggiore op. 24 “Primavera”, seguita dal Rondò in si minore op. 70, noto – e a ragione – come “Rondeau brillant”, di Franz Schubert, raro esempio di un brano ritagliato su misura per uno strumentista particolare, il giovane boemo Josef Slavik, attivo all’epoca a Vienna. La seconda parte si apre con la cantabilità soave della Sonata in la maggiore op. 13 (1877) di Gabriel Fauré, e termina con una pagina di non frequente ascolto – ma popolarissima a metà del Novecento –, la “Viennese Rhapsodic Fantasietta” (1942) di Friedrich “Fritz” Kreisler, rievocazione nostalgica dei Valzer della sua città natale, dopo che lo strumentista si era rifugiato negli Stati Uniti nel periodo prebellico.


Fondazione Perugia Musica Classica Onlus
Piazza del Circo, 6 06121 Perugia
C.FISC. 80053780542
P.IVA 02673290546


Amministrazione trasparente
PRIVACY POLICY


info@perugiamusicaclassica.com
direzartistica@perugiamusicaclassica.com
perugiamusicaclassica@pec.it


tel. +39 075 572 22 71
fax +39 075 572 52 64
last minute +39 338 866 88 20

Fondazione Perugia Musica Classica 2019