+39 075 572 22 71 info@perugiamusicaclassica.com

Domenica 9 febbraio 2020, ore 17:30 – Perugia, Sala dei Notari

Alexander Lonquich, pianoforte

Alexander Lonquich non è solo un grande pianista, ma anche un intellettuale totalmente calato in una ricerca inesauribile. L’ultima sua sfida è quella delle grandiose Variazioni Diabelli di Beethoven, presentate in un concerto in cui avremo anche l’occasione quasi unica di ascoltare in Italia il capolavoro visionario della musica statunitense: la Concord Sonata di Charles Ives.

Il concerto verrà preceduto da una presentazione a cura del M° Lonquich, alle ore 16:30 presso la Sala dei Notari

PROGRAMMA

Charles Ives:
Sonata n. 2 (1920), “Concord Massachusetts, 1840-60”
con la partecipazione di Claudia Bucchini (flauto) e Mizuho Ueyama (viola)

Ludwig van Beethoven:
Trentatré Variazioni in do maggiore su un valzer di Diabelli op. 120

Ospite graditissimo degli Amici della Musica da oltre 40 anni – da quando vinse il Concorso “Casagrande” di Terni sedicenne nel 1976 – Alexander Lonquich si è esibito a Perugia in oltre 25 concerti ed è l’unico pianista ad aver eseguito l’integrale dei Concerti sia di Mozart che di Beethoven nel nostro cartellone. Oltre che negli Stati Uniti e nell’Estremo Oriente, è richiesto come solista nei maggiori centri musicali europei, spesso come artista “in residenza” (NDR Elbphilharmonie Orchester di Amburgo e Festival della Primavera di Praga), e ha collaborato con noti direttori come Claudio Abbado, Kurt Sanderling, Ton Koopman, Emmanuel Krivine, Heinz Holliger, Philippe Herreweghe e Marc Minkowski.

Nella doppia veste di direttore-solista, Alexander Lonquich collabora stabilmente con l’Orchestra da Camera di Mantova e ha lavorato con l’Orchestra della Radio di Francoforte, la Royal Philharmonic Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, la Deutsche Kammerphilharmonie, la Camerata Salzburg, la Mahler Chamber Orchestra, l’Orchestre des Champs-Elysées e la Filarmonica della Scala di Milano. Dal 2014 è Direttore Principale dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, contribuendo alla formazione dei giovani musicisti, e nell’ottobre 2017 ha inaugurato la nuova stagione degli Amici della Musica con l’Orchestra da Camera di Perugia. Appassionato camerista, è frequente ospite di festival di rilievo internazionale, tra i quali Schubertiade, Lockenhaus e Mozartwoche Salzburg in Austria, Beethovenfest Bonn, Ludwigsburger Schlossfestspiele e Sommerliche Musiktage Hitzacker in Germania.

Per l’etichetta ECM ha registrato musiche di Gideon Lewensohn, Ravel, Messiaen, Holliger e Schubert, mentre la sua incisione più recente (le ultime tre Sonate di Schubert per l’etichetta Alpha-Outhere) ha ricevuto il prestigioso “Preis der deutschen Schallplattenkritik 2019”. 

Colpisce nel programma del 9 febbraio la scelta di Lonquich di accostare due lavori contrastanti di vaste dimensioni, la Sonata n. 2 “Concord” (1920) di Charles Ives da un lato e le Variazioni “Diabelli” op. 120 (1823) di Ludwig van Beethoven dall’altro. Iconoclasta, eccentrico, idiosincratico, Ives è generalmente indicato come il “padre” della musica americana moderna, precursore delle generazioni successive (Copland, Piston, Barber e Bernstein) con la sua scrittura politonale e dissonante, spesso di una cacofonia provocatoria. Il titolo “Concord” si riferisce alla cittadina del Massachusetts dove, a metà dell’Ottocento, risiedevano i cosiddetti “trascendentalisti”, e i quattro movimenti della Sonata sono dei ritratti di quelli più noti: i filosofi e scrittori Ralph Waldo Emerson e Henry David Thoreau, il romanziere Nathaniel Hawthorne e la famiglia di Bronson Alcott. All’esecuzione della Sonata partecipano in due brevi momenti la flautista Claudia Bucchini e la violista Mizuho Ueyama. Meno destabilizzanti – ma non prive a loro volta di un sottile senso d’umorismo – le Variazioni “Diabelli” di Beethoven, “la più grande opera di tutte per pianoforte”, per rubare le parole di Alfred Brendel.   


Fondazione Perugia Musica Classica Onlus
Piazza del Circo, 6 06121 Perugia
C.FISC. 80053780542
P.IVA 02673290546


Amministrazione trasparente
PRIVACY POLICY


info@perugiamusicaclassica.com
direzartistica@perugiamusicaclassica.com
perugiamusicaclassica@pec.it


tel. +39 075 572 22 71
fax +39 075 572 52 64
last minute +39 338 866 88 20

Fondazione Perugia Musica Classica 2019