+39 075 572 22 71 info@perugiamusicaclassica.com

Florian Willeitner, «Mozart in the shape of Europe»

Musiche senza ortodossie, senza regole convenzionali, senza confini pretestuosi. La Sagra Musicale Umbra 2020 termina, così come è cominciata, con un concerto che non nasconde il poliglottismo dei nostri giorni, senza alcuna distinzione linguistica tra la “classica” e il rock, tra il jazz e il folk, tra la “musica d’arte” e l’”entertainment”. Una complessità soltanto apparente, che nasconde la sua semplicità.

Violinista, compositore e arrangiatore, Florian Willeitner è nato a Passau nel 1991 ed è una delle personalità più originali nel panorama attuale della musica, ugualmente a suo agio in un repertorio che spazia con disinvoltura tra la “classica”, il jazz, il folk e altre espressioni. Vincitore nel 2016 del 2° premio al Concorso Internazionale Zbigniew Seifert (violino jazz), completò i suoi studi classici all’Universität Mozarteum Salzburg nella classe di Benjamin Schmid, intraprendendo ben presto una carriera internazionale da esecutore che lo ha portato in numerosi paesi europei, negli Stati Uniti, in Estremo Oriente e in America Latina. È membro fondatore sia del New Piano Trio sia di Pool of Invention, un collettivo “trans-culturale” di artisti (musicisti, danzatori, poeti, artisti visivi e altri ancora) che si pone come obiettivo un’integrazione trasversale tra le arti più disparate, l’abbattimento delle frontiere tra “crossover”, “entertainment” e “musica d’arte”.

Nel 2018, in occasione del summit tra i presidenti dei 28 paesi europei, compose “Mozart in the Shape of Europe” per violino e violoncello, una serie di variazioni sull’Eine kleine Nachtmusik che riflettono in musica altrettanti stili nazionali diversi. Nel 2019 ha iniziato a collaborare con la celebre Mozartwoche di Salisburgo diretta da Roland Villazón, per la quale, nel 2020, ha creata due produzioni multimediali – “Mozart in the Wind“ e “Punktiti” – in collaborazione con il regista statunitense Doug Fitch. Sempre a Salisburgo, nel 2020 ha ricevuto la commissione di un pezzo d’obbligo (“To be Mozart or not to be!”, per violino solo) per il prestigioso Concorso internazionale “Mozart”.

È dunque Mozart a costituire da molti anni il punto di riferimento per Willeitner, che nel 2019 ha partecipato per la prima volta alla prestigiosa Mozartwoche di Salisburgo con un programma cameristico inteso a “rispolverare” vari lavori del musicista, mantenendo intatto il suo celebrato senso d’umorismo. Il citato Mozart in the shape of Europe è del 2018, un brano commissionato dall’Unione Europea e eseguito nella sua versione originale – per violino e violoncello – davanti ai 28 capi di stato a Salisburgo. Successivamente Willeitner ha rielaborato il lavoro per trio d’archi e per la versione per violino e orchestra d’archi, in programma sabato 12 settembre 2020 ai Giardini del Frontone a Perugia, dove lo eseguirà insieme all’Orchestra da Camera di Perugia. Come lascia intendere il titolo, si tratta di una serie di variazioni sul primo tempo della celeberrima Serenata “Eine kleine Nachtmusik”, re-interpretata nei vari stili – sia “dotti” che popolari – dei paesi che compongono l’UE.

Andrew Starling

 

Fondazione Perugia Musica Classica Onlus
Piazza del Circo, 6 06121 Perugia
C.FISC. 80053780542
P.IVA 02673290546

Amministrazione Trasparente

Privacy Policy

Art Bonus

info@perugiamusicaclassica.com
direzartistica@perugiamusicaclassica.com
perugiamusicaclassica@pec.it


tel. +39 075 572 22 71
fax +39 075 572 52 64

Fondazione Perugia Musica Classica 2020